silenzio si parla

Comunicare con le immagini

Silenzio, si guarda!

Sono in fase “comunico con i cartelli”. Questa gif non vuol dire semplicemente che io penso per immagini. Si, lo faccio, ma bisogna ricordare che questa non è necessariamente una caratteristica di tutti gli autistici. In generale, al mondo ci sono persone con un pensiero più visivo, altre con un pensiero più verbale, altre più logico-matematico… Personalmente, quando sono stanca, il canale verbale è quello che va a farsi friggere con più facilità, tanto da avere un’estrema difficoltà ad esprimermi. Le parole scompaiono in qualche scomparto tra le sinapsi e vorrei fosse possibile comunicare senza parlare, solo con dei cartelli, o che le immagini mi uscissero dalla testa, e che gli altri potessero capirmi così. In certi momenti, anche solo pensarle, le parole, diventa uno sforzo troppo grande…

Tiziana Naimo: grafica, fondatrice di “Bradipi in Antartide”, consigliere di Neuro-peculiar      


Questo contributo fa parte dell’iniziativa: “Silenzio, si parla!” – Campagna per la valorizzazione delle forme comunicative non verbali

Latest posts by Dott.ssa Roberta Iuliano (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *